Paolo De Simone, Tommaso Pellegrino, Agostino Casillo e Gino Sorbillo, impegnati a preparare la pizza Cilento Vesuvio
Il Parco della Dieta Mediterranea
27 gennaio 17

 “La Dieta Mediterranea è un patrimonio di tutti, un patrimonio che va valorizzato costantemente, ricordando che non è solo lo stile di vita più salutare al mondo, ma che rappresenta anche l’identità cilentana”. È così che Tommaso Pellegrino, Presidente del PNCVD, ha presentato il progetto “Il Parco della Dieta Mediterranea” che punta alla valorizzazione della Dieta Mediterranea attraverso l’incontro di Territori, produttori, ristoratori e pizzaioli. Noi abbiamo raccolto l’invito del Parco partecipando al primo appuntamento organizzato il 18 luglio 2016 a Vallo della Lucania. L’evento di apertura è stata l’occasione per porre l’accento sul valore della pizza in quanto linguaggio universale e disco di pasta su cui poter raccontare luoghi e produzioni eccellenti, ma anche per dimostrare come un territorio Patrimonio UNESCO sia vicino a quella che presto potrebbe entrare nella famosa lista internazionale, ovvero l’Arte dei Pizzaiuoli Napletani. “la Campania è una terra ricca e può vantarsi di avere al suo interno tante tradizioni anche in tema pizza. Al di là della più nota napoletana, la pizza cilentana merita lo stesso orgoglio, senza dimenticare l’importanza della tradizione. La parola pizza così usata e riconosciuta nel mondo è una parola che non prevede traduzione, confermando il suo essere linguaggio universale”. La giornata ha avuto come protagonisti due Parchi Nazionali, quello del Cilento e quello del Vesuvio raccontati attraverso prodotti rappresentativi, presidi Slow Food e due pizzerie, daZero e Sorbillo. Paolo De Simone e Gino Sorbillo hanno lavorato insieme creando la pizza che racconta i due Parchi davanti al forno allestito per l’occasione presso il Centro della Biodiversità. Così è nata la “Cilento Vesuvio” con i presidi della papaccella del Vesuvio e delle olive ammaccate che si sposano in un equilibrio di sapori con il tonno, la mozzarella nella mortella e l’olio extravergine di oliva DOP Cilento.

 


Documenti scaricabili


Categorie: Progetti